Linguine

Linguine con zucchine, sgombro e croccante al limone

Avente presente quando siete di corsa perché le cose durante la giornata non sono andate nel verso giusto e vi ritrovate ad avere poco tempo per preparare una cena per la quale avevate altre idee? Sì, sono sicura che sapete di cosa sto parlando. Quando mi ritrovo in una situazione del genere, la pasta corre sempre in mio aiuto, in questo caso le linguine, e così dal risotto programmato sono passata ad una pasta veloce, ma molto molto gustosa.

E’ una ricetta che avevo visto fare alla Prova del Cuoco dallo chef Sergio Barzetti e vale veramente la pena di provarla, perchè non è solo rapida da preparare, ma anche sana e leggera.

Ho riscoperto lo sgombro che, a dire la verità, mi piace quasi più del tonno e in questa ricetta è perfetto.

Ingredienti (per 2 persone)

  • 200 gr.di linguine
  • 2 zucchine (la dimensione la decidete voi, per me media grandezza)
  • 100 gr. di sgombro in scatola
  • 4 cucchiai di parmigiano
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • La buccia grattugiata di un limone

Mettete a bollire l’acqua della pasta, quando è il momento aggiungete le linguine e scolatele quando sono ancora piuttosto al dente.

Nel frattempo in una ciotola miscelate il parmigiano, il pangrattato e la buccia del limone; passate il mix in un tegamino allargandolo bene come fosse una frittata, ponete il tegame su fuoco molto lento e lasciate che diventi ben croccante girandolo dall’altra parte quando vedete che gli ingredienti hanno “legato” fra di loro e avranno l’aspetto di una cialda. Una volta pronto lasciatelo raffreddare in un piatto.

Tagliate le zucchine a tocchetti e fatele saltare in padella con un po’ di olio e aglio per poco tempo perché devono rimanere belle sode. Prima che arrivino a cottura aggiungete lo sgombro sbriciolato.

A questo punto le vostre linguine saranno pronte, scolatele e passatele qualche minuto in padella insieme a zucchine e sgombro.

Impiattate e guarnite con la cialda di parmigiano e limone ridotta in briciole.

Buon appetito!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *